KIT INTERFACCIA 4 CANALI I/0 BLUETOOTH RN-42 ANDROID BASED
search
  • KIT INTERFACCIA 4 CANALI I/0 BLUETOOTH RN-42 ANDROID BASED

KIT INTERFACCIA 4 CANALI I/0 BLUETOOTH RN-42 ANDROID BASED

52,46 €

Comandabile tramite Bluetooth, questa scheda è provvista di quattro uscite a relé ed altrettanti ingressi optoisolati a livello di tensione. Sono disponibili tre modalità di funzionamento: manuale, automatica e semiautomatica

Quantità
Disponibile ma con pochi articoli in magazzino

 Voti e valutazione clienti
Nessun cliente ha lasciato una valutazione
  Pagamenti sicuri

Puoi pagare in sicurezza con Carta, PayPal, Amazon Pay, SisalPay in ricevitoria o Bonifico

  Spedizione a partire da 6,49€ in 2 - 4 giorni o GRATIS da 200€

Corriere espresso 24/48h SDA, GLS, DHL, BRT oppure consegna in negozio o punto Poste

  Reso 15 giorni

Hai 15 giorni di tempo dalla consegna per rendere il prodotto se non ti soddisfa

Attenzione, il prodotto è un KIT e pertanto vi verranno consegnati i componenti da saldare con un saldatore per elettronica e tutto l'occorrente per ricreare l'apparato come da immagine. Nel KIT sono comprese istruzioni illustrate in lingua inglese di facile comprensione.

LIVELLO ESPERIENZA NECESSARIO medio-alto

Disponibile anche il montaggio e collaudo da parte di Mectronica STORE aggiungendo quantità 35 del Servizio montaggio KIT acquistabile cliccando qui su EBAYMECTRONICA STORE ed aggiungendolo al carrello insieme al KIT da montare.

Comandabile tramite Bluetooth, questa scheda è provvista di quattro uscite a relé ed altrettanti ingressi optoisolati a livello di tensione. Sono disponibili tre modalità di funzionamento: manuale, automatica e semiautomatica (tra uno spegnimento e il successivo riavvio viene memorizzata l’ultima modalità selezionata). Nella prima (manuale), l’unità esegue i comandi impartiti da un dispositivo Android attraverso il protocollo di comunicazione Bluetooth. È possibile attivare o disattivare i singoli relé, oppure leggere e visualizzare graficamente lo stato logico degli ingressi optoisolati. Nella seconda (automatica) quando l’unità intercetta, nel proprio campo di copertura Bluetooth, uno o più cellulari preventivamente abbinati mediante l’apposita procedura (numero massimo di dispositivi abbinabili: 5), viene attivato il relè RL1, che resta eccitato fino a quando tutti i dispositivi abilitati non escono dall’area. Quest’ultima modalità può essere utilizzata come RFID: quando ci si avvicina con in tasca un dispositivo di riconoscimento, si attiva un utilizzatore o si dà il consenso ad altri apparati per l’esecuzione di determinate operazioni. La terza ed ultima modalità (semiautomatica) è simile alla seconda, ma differisce per il fatto che la prossimità di un cellulare Bluetooth (anche in questo caso il numero massimo di dispositivi abbinabili è 5) non attiva direttamente un determinato relé, ma dà il consenso per il comando diretto di tutti i relé (RL1, RL2, RL3, RL4) mediante un livello di tensione applicato agli input: la presenza di tensione ad un ingresso determina l’attivazione dell’uscita corrispondente, nel senso che l’input 1 agisce su RL1, il 2 su RL2 e via di seguito. In pratica in questa modalità, quando ci si avvicina con un dispositivo Bluetooth abilitato, è possibile ottenere l’accesso a determinate funzioni. Il kit comprende il circuito stampato, tutti i componenti ed il modulo Bluetooth FT1018M già montato.

Software Android
Il software sviluppato per smartphone Android (“littleBlueControl”) permette il collegamento e la gestione da remoto della scheda nel caso in cui si selezioni la modalità comando: è possibile verificare lo stato corrente degli ingressi digitali, rendersi conto dello stato delle uscite (ON o OFF) e modificarne il valore secondo le proprie necessità (in sostanza si può dire che si tratta di una versione rivista del software “blueControl” presentato nel numero di Luglio/Agosto 2012).
All’avvio, dopo una schermata iniziale di presentazione del software (Fig. 2), vengono avviati la scansione e rilevamento di tutti i dispositivi Bluetooth presenti all’interno della zona di copertura dello smartphone.
 
Fig. 2 - I sistemi Bluetooth abbinati e rilevati dall’unità.
     
7100-FT1095K_1.jpg
freccia.jpg
7100-FT1095K_2.jpg
 
Nella lista visualizzata a destra in Fig. 2, vengono mostrati sia tutti i sistemi già accoppiati, sia i nuovi rilevati; cliccando sulla voce della scheda (Vecchia Scheda I/O, nel nostro esempio) la si seleziona e si richiede l’avvio del collegamento.
A questo punto, se è la prima volta che il dispositivo viene rilevato, viene richiesta la digitazione del PIN code (quello predefinito dal firmware è 1234) come mostra la Fig.3.
 
Fig. 3 - L’inserimento del PIN Bluetooth.
Fig. 4 - La finestra che riepiloga lo stato
degli ingressi e delle uscite a relé.
Fig. 5 - L’invio del comando via
Bluetooth alla scheda.
     
7100-FT1095K_3.jpg
7100-FT1095K_4.jpg
7100-FT1095K_5.jpg

 

In seguito, si passa nella schermata principale del programma (Fig. 4) nella quale, partendo dall’alto viene visualizzato lo stato delle quattro uscite a relè e degli altrettanti ingressi fotoaccoppiati. Per ogni singola uscita viene utilizzata la seguente convenzione: sulla sinistra è presente un’etichetta di testo che indica lo stato corrente; più a destra sono invece presenti 2 pulsanti (etichettati con ON e OFF di cui solo 1 risulta abilitato) utilizzabili per modificare lo stato corrente. Se l’uscita è attiva, l’etichetta di testo riporta ON e risulta abilitato il pulsante OFF, altrimenti l’etichetta riporta OFF ed è abilitato il pulsante ON. Ciò perché nel primo caso, essendo l’uscita attiva, sarà possibile solo richiederne la disattivazione, pertanto è corretto che sia abilitato il solo pulsante OFF; viceversa, nel secondo caso il solo comando plausibile è l’attivazione e pertanto risulta abilitato il pulsante ON. Dalla Fig. 4 è possibile capire che sono attivi i relè 1 e 3, mentre il 2 e il 4 sono OFF. Per ogni ingresso fotoaccoppiato è invece presente una sola etichetta di testo riportante lo stato corrente: ON nel caso che all’ingresso fotoaccoppiato sia applicata una tensione sufficiente ad attivare lo stesso; OFF in caso contrario (nella solita schermata di Fig. 4 si vede che tutti e quattro gli ingressi sono OFF). Tornando ancora alle uscite, per richiedere la modifica dello stato corrente è sufficiente fare clic sul relativo pulsante attivo; a questo punto il comando selezionato viene inviato alla scheda e sullo smartphone appare una finestra che illustra l’invio del comando (Fig. 5); al completamento della procedura, viene aggiornata l’interfaccia grafi ca. Un ultimo dettaglio da segnalare circa il software Android, è la presenza di un timer di aggiornamento della grafica: ciclicamente il software si collega alla scheda, ne legge lo stato corrente e in conseguenza alle informazioni ricevute, aggiorna l’interfaccia grafi ca (in particolare se è variato lo stato degli ingressi, anche la relativa sezione grafi ca viene modificata).

Specifiche tecniche
  • Alimentazione: 12 - 15 Vdc
  • Ingressi: 4, optoisolati, 5 - 30 Vdc
  • Uscite: 4, relé con contatto di scambio, 230 Vac, 300 Vdc, 1 A max
  • Bluetooth: modulo RN-42 della Roving Network
  • Processore: PIC16F876A programmato
  • Gestione: tramite qualsiasi dispositivo con sistema operativo Android e Bluetooth
Documentazione e link utili

 

FT1095K
1 Articolo

Siate il primo a fare una recensione !

Potrebbe anche piacerti